Regolamento

GENERALE

Art. 1 – L’associazione
L’Associazione Culturale e Musicale Casa della Grancetta si fonda su principi di autogestione e volontariato, è votata all’autodeterminazione ed alla promozione culturale ed è rigorosamente ed orgogliosamente estranea a qualsivoglia logica del profitto e completamente apolitica.

Art. 2 – La sede
La Casa della Grancetta, in via della Grancetta 33, è e vuole essere, prima di ogni altra cosa, una casa. Come tale essa si prodiga per offrire comfort, pulizia ed accoglienza alla famiglia che vi abita.

Art. 3 – L’accesso
L’unico modo per accedere ai locali della casa e ai suoi servizi è di divenirne socio, acquisendo così – ed accettandoli in toto – tutti i diritti e i doveri previsti nello Statuto dell’associazione e nel presente regolamento.

Art. 4 – Spazi comuni
La sala ricreativa, i bagni, il giardino, l’ingresso, le scale e il corridoio sono spazi comuni e, in quanto tali, nelle responsabilità di tutti i soci. Pulizia, smaltimento dei rifiuti e segnalazione guasti, laddove la manutenzione non fosse possibile, sono un dovere di tutti.

SOCI

Art. 5 – Il socio
Il socio ha il diritto ed il dovere di autogestirsi e, cioè, di gestire autonomamente quanto messogli a disposizione dall’associazione, nell’imprescindibile comune accordo con gli altri soci e nel rispetto dei principi fondanti della Casa della Grancetta. Egli ha l’obbligo di partecipare assiduamente alle assemblee e di esercitarvi il proprio diritto di voto, pena (alla terza assenza ingiustificata) la perdita dello stesso.

Art. 6 – Quote associative e modalità d’iscrizione
La quota associativa annuale è fissata in euro cinque (5€). Per i soci che invece usufruiscono delle stanze non comuni e/o richiedano la possibilità di ingresso autonomo ai locali della Casa la quota associativa è di euro quaranta(40€).

Art. 7 – Modalità d’iscrizione
Le modalità d’iscrizione prevedono la compilazione dell’apposito modulo e l’accettazione dello stesso da parte dell’assemblea riunita, o del consiglio direttivo in sua vece, unitamente al versamento della quota annuale.

Art. 8 – Chiavi
Per ottenere le chiavi per l’accesso autonomo alla sede dell’associazione, il socio, qualora in regola con il pagamento della quota, dovrà compilare e presentare l’apposito modulo, specificandovi le attività che andrà a svolgere nei locali della casa. Il consiglio direttivo ha facoltà di revocare le chiavi, allorquando il loro utilizzo non dovesse essere conforme allo Statuto, o al presente regolamento.

ORGANI

Art. 9 – L’assemblea
L’assemblea è l’organo sovrano dell’associazione. Parteciparvi è tanto un diritto, quanto un dovere. Si tiene mediamente una volta al mese ed è aperta a chiunque volesse parteciparvi. Ivi vengono discusse proposte e progetti inerenti l’attività associativa e prese decisioni vincolanti per tutti i soci, anche se assenti, dissenzienti o astenuti.

Art. 10 – Il consiglio direttivo
Il consiglio direttivo, eletto come da statuto, consta di presidente, vicepresidente, segretario e tesoriere, dove i primi due svolgono una funzione di rappresentanza legale ed istituzionale, mentre segretario e tesoriere hanno funzioni di archivio e gestione di documenti e fondi. Collettivamente il consiglio si occupa dell’amministrazione dell’associazione e funge da filtro tra i singoli soci e l’assemblea riunita.

Art. 11 – Responsabili di stanza e cariche straordinarie
Alle cariche istituzionali già previste dallo Statuto, si aggiungono i responsabili di stanza (sala prove verde, sala prove rossa, studio di registrazione e sala polivalente) con funzioni di coordinamento di soci, beni ed attività di ciascun singolo locale della Casa. Di anno in anno poi, in base ad impegni, progetti, scopi e servizi previsti, il consiglio direttivo individuerà delle cariche straordinarie, quali referenti per area tematica, piuttosto che responsabili di progetto.

SERVIZI

Art. 12 – Le sale prova
L’associazione dispone di due sale prove autogestite dai musicisti che le utilizzano, con il coordinamento di un rappresentante di stanza. Insieme, i soci che condividono lo stesso locale, si occuperanno della sua pulizia, manutenzione e piena funzionalità. Tutte le questioni circa il deposito, l’utilizzo, la sicurezza e la condivisione della strumentazione ivi tenuta, sono da risolvere tra gli stessi soci fruitori. Le domande per l’assegnazione di una fascia oraria fissa vanno presentate al consiglio direttivo, per mezzo di apposito modulo.

Art. 13 – Progetti, corsi, eventi e studio di registrazione
Qualsiasi socio può presentare qualsiasi progetto, personale o collettivo, all’assemblea o al consiglio direttivo, purché rispecchi i principi dell’associazione. Sul sito www.lacasadellagrancetta.it è possibile trovare tutte le informazioni necessarie.

Download del regolamento in pdf